News Andrologia - Dott. Giuseppe Maio

Andrologia & Benessere

HOME > News > Informazioni andrologiche
27/02/2013

Il varicocele: cos’è e come si cura

Il varicocele è una patologia che colpisce circa il 15-20% della popolazione maschile

 

Consiste in una dilatazione delle vene del testicolo che altera la normale circolazione sanguigna. Può essere quindi paragonato alle vene varicose.

Sintomi

  • Algia testicolare: dolore, pesantezza, tensione e gonfiore allo scroto, in particolare durante e dopo gli sforzi fisici o dopo essere stati in piedi per molte ore.
  • Vene palpabili e/o visibili sotto la pelle dello scroto. (assomigliano a vermicelli o spaghetti). Il testicolo con le vene dilatate è più piccolo per via del minore afflusso di sangue
  • Talvolta il varicocele è del tutto asintomatico.
  • Infertilità per via dell’aumento della temperatura scrotale che danneggia e uccide molti spermatozoi. 

Cosa fare?

Se il varicocele non danneggia il liquido seminale (e quindi il numero e la motilità degli spermatozoi), non occorre intervenire. Anche quando non si avverte dolore è comunque necessario tenere monitorata la situazione tramite una visita e una serie di accertamenti, quali ad esempio lo spermiogramma e l’ecocolordoppler scrotale. Non tutti i casi di varicocele vanno operati. Per saperne di più visitate questa pagina.

Interventi

Le tecniche operatorie per il varicocele sono molto numerose e possono essere raggruppate in tecniche addominali, inguinali, sub-inguinali e radiologiche. Per saperne di più consulta questa pagina

SITI DI APPROFONDIMENTO: ANDROLOGIA - VARICOCELE - VASECTOMIA

Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright 2012 Dott. Giuseppe Maio - note legali