News Andrologia - Dott. Giuseppe Maio

Andrologia & Benessere

HOME > News > Informazioni andrologiche
29/03/2013

Tecniche di recupero degli spermatozoi

Un aiuto contro l'azoospermia

 

A cosa servono?

Il recupero di spermatozoi (gameti) direttamente dal testicolo ha lo scopo di ottenere spermatozoi idonei alla fecondazione assistita con la tecnica ICSI.

Le principali tecniche di recupero possono essere così raggruppate:

  • agoaspirato testicolare o TESA,
  • TESE,
  • MicroTESE.

Quando nel liquido seminale sono assenti gli spermatozoi (azoospermia) e non è possibile ottenerne una ricomparsa, si cerca di recuperare i gameti direttamente dal testicolo per la fecondazione assistita mediante ICSI.

 

Le tecniche

  1. Agoaspirato testicolare (TESA): questa tecnica è in genere riservata ai casi in cui è più facile recuperare gli spermatozoi, come nelle azoospermie ostruttive laddove non si voglia o non si possa ricorrere alla ricanalizzazione microchirurgica delle vie seminali. Il chirurgo introduce un ago nel testicolo per aspirare una porzione di tessuto. Le cellule prelevate vengono successivamente esaminate alla ricerca dei gameti. L’intervento viene eseguito in anestesia locale. Un’eventuale guida ecografica facilita il prelievo. Questa tecnica, poco invasiva, riduce il rischio di complicanze.
  2. TESE (testicular sperm extaction: estrazione degli spermatozoi dal testicolo) o biopsia testicolare: mediante un’incisione il chirurgo effettua dei prelievi di tessuto: uno per testicolo (TESE singola) o più prelievi (TESE multipla). Anche questo intervento viene eseguito in anestesia locale. Le cellule prelevate vengono poi esaminate alla ricerca degli spermatozoi. 
  3. MicroTESE: i testicoli vengono esaminati al microscopio per individuare le aree di spermatogenesi residua non localizzabili tramite TESE. L’operatore preleva i tubuli più grandi dove le possibilità di recuperare gli spermatozoi sono maggiori. A seconda dei casi, la tecnica richiede l’anestesia locale o spinale, accompagnata da sedazione. In seguito un biologo analizza il tessuto prelevato alla ricerca degli spermatozoi, che vengono poi crioconservati. Questa tecnica è riservata ai casi di azoospermia in cui il recupero degli spermatozoi risulta molto difficoltoso.

 

Conclusioni

  1. La TESE a prelievi multipli è più efficace in termini di recupero rispetto alla TESE monoprelievo.
  2. La microTESE ha più possibilità di successo rispetto alla TESE multipla nei casi difficili.
  3. La microTESE consente di risparmiare il parenchima testicolare ed è soggetta a minori complicanze rispetto alla TESE multipla. Per maggiori informazioni potete collegarvi alla pagina http://www.andrologiamaio.it/it/tecniche-di-recupero-di-spermatozoi

SITI DI APPROFONDIMENTO: ANDROLOGIA - VARICOCELE - VASECTOMIA

Powered by Internetimage.it [Web Agency] | Copyright 2012 Dott. Giuseppe Maio - note legali